Ri-tira, Ri-cicla, Ri-gira: segnali di trasformazioni urbane

Ri-tira, Ri-cicla, Ri-gira: segnali di trasformazioni urbane

Categoria: Pubblicazioni
Anno: 2009
In: RITA FINCO (a cura). Tra migrazione ed ecologia delle culture. Un'esperienza in provincia di Bergamo
Pagina/e: 125-136
Edizione: FrancoAngeli
ISBN: 978-88-568-1614-3

Bergamo c’è una rete di raccolta differenziata di oggetti da sottrarre alla distruzione o alla discarica. Molti immigrati, ma anche molti italiani, se ne avvalgono e in questo modo le cose (mobili, vestiti) trovano una nuova vita. È uno dei modi per ridurre i rifiuti, ma anche per diffondere una cultura del riuso, rafforzare le relazioni interpersonali, sostenere il reddito di fasce deboli, creare occasioni di lavoro.

Il caso bergamasco e il suo progressivo consolidamento nel tempo vengono qui analizzati nel contesto dei dati della Lombardia e nazionali.

Il volume raccoglie anche contributi di Giulio Baroni, Rita Finco, Lino Bortolo Benotti, Hamid Salmi, Antonella Rubich, Rosanna Cima, Mauro Ferrari, Bruno Goisis, Marcella Messina, Giancarlo Salvoldi, Walter Fornasa, Francesca Soli, Giuseppe Vadalà, Ines Bertoli, Alessandra Salvi, Angelo Maestroni, Alessio Bonasio, Lauro Montanelli.

(con M. Messina)

Argomenti

Ambiente | sostenibilità | territorio | Trasformazioni e processi socioeconomici della società contemporanea